fine-di-una-relazione-con-un-narcisista

Fine di una relazione con un narcisista

Fine di una relazione con un narcisista: cosa fare e non fare

Se sei riuscita a giungere alla fine di una relazione con un narcisista, senza aver subito nessuna molestia da parte sua, allora potrai ritenerti fortunata.

Normalmente, chiudere un rapporto col narcisista non è cosa facile, soprattutto se trattasi del narcisista eremitico, il quale è propenso alla non accettazione della chiusura e all’accanimento verso un partner.

Scopri l'algoritimo irresistibile

Fine di una relazione con un narcisista : potrebbero verificarsi svariati disturbi di tipo psicologico

fine-di-una-relazione-con-un-narcisista

Disturbi? Credevo che liberarsi da tali tipi d’uomini portasse solo ed esclusivamente vantaggi?

Questo è quello che stai esclamando adesso usando la parte logico razionale del tuo cervello, ed hai perfettamente ragione a pensarlo.

Purtroppo è stato dimostrato che quando si è state per lungo tempo soggette a stimoli rigeneranti, inviati da narcisisti, l’inconscio abituato a nutrirsi di quel tipo di tensione velenosa, adesso che non ne riceve più va in astinenza.

fine-di-una-relazione-con-un-narcisista

Hai mai notato situazioni in cui delle donne chiudono la relazione con un narciso, desiderando trovare la felicità e poi si agganciano con un partner peggiore del primo?

Perché spesso alcune donne finiscono nel cambiare un partner dopo l’altro scegliendo alla fine sempre di mettersi insieme all'uomo che considerano essere sbagliato?

Succede come nella sindrome di Stoccolma, nella quale la prigioniera si innamora del proprio carceriere.

arrow
fine-di-una-relazione-con-un-narcisista

Fine di una relazione con un narcisista: sintomi di astinenza cruciali

fine-di-una-relazione-con-un-narcisista

Ti sembrerà assurdo ma molte donne dopo avere chiuso un rapporto sofferto con un narciso, cominciano a sviluppare disturbi alla sfera emotiva, e a volte anche a quella comportamentale.

Come vedi, esistono degli aspetti nella relazione che sono invisibili agli occhi, li si può rilevare solo tramite una attenta analisi dei rapporti sentimentali.

In tutti quanti noi c'è una parte che cerca tensioni e riesce sempre a ottenerle, mentre l’altra parte quella razionale vuole solo ed esclusivamente distensione, amore e successo.

fine-di-una-relazione-con-un-narcisista

In altri termini: esiste un conflitto tra le due parti, un conflitto funzionale che ci fa riconoscere e sperimentare piacere e sofferenza.

Se non ci fosse questo dislivello tra la condizione attuale e la condizione desiderata, non ci sarebbe energia vitale.

Se sperimenteresti solo uno dei fattori, questo si tramuterebbe successivamente nel suo inverso.

Un uomo eccessivamente gratificante viene poi sperimentato come disturbante cosi come un uomo eccessivamente penalizzante fa nascere il desiderio di trovarne uno gratificante.

È il famoso dualismo del giorno e della notte che non possono interrompere la loro relazione.

Come se ne esce?

Semplice: prendendo il controllo del terzo elemento, quello che sta al di sopra delle parti, l’unico che può e deve gestire i due elementi del verso e dell’inverso.

Di chi si tratta?

Di noi stessi!

Maggiori informazioni e approfondimenti.
Gian

fine-di-una-relazione-con-un-narcisista

Amazing Content

GRATIS Ebook: 3 stratagemmi inediti per ottenere l'attrazione e il rispetto da un narcisista in modo nascosto (Valore nozionistico € 147 - scarica ora -
Inserisci semplicemente la tua email e clicca il tasto accesso istantaneo
Ho letto la privacy e acconsento a ricevere email da questo sito